Come funziona un GPR?

Come funziona un GPR?

Principi di base
Il Georadar/Ground Penetrating Radar (GPR) utilizza un segnale radio ad alta frequenza che viene trasmesso nel terreno e i segnali riflessi vengono restituiti al ricevitore e memorizzati su supporti digitali. Il computer misura il tempo impiegato da un impulso per viaggiare verso e dal bersaglio che indica la sua profondità e posizione. I segnali riflessi sono interpretati dal sistema e visualizzati sul pannello LCD dell’unità.
Raccolta dati GPR (sotto terra)
Per trovare la posizione e la profondità di un oggetto, sepolto, vengono utilizzati vari tipi di apparecchiature GPR per raccogliere i dati. Il tipo di apparecchiature GPR richieste dipende dalla profondità e dalle dimensioni dell’obiettivo da localizzare. L’unità radar emette e riceve segnali riflessi fino a mille volte al secondo. Questi segnali vengono visualizzati dall’operatore sul posto in un’analisi immediata della posizione e vengono anche memorizzati nel sistema e scaricati su un computer per ulteriori analisi dei dati, se necessario.
Raccolta dati GPR (Cemento)
Per localizzare oggetti come armature, condotte e cavi di post-tensione inseriti nel calcestruzzo, viene utilizzato un sistema GPR ad alta frequenza. I dati possono essere raccolti in semplici scansioni di linea per determinare lo spessore del calcestruzzo o in un formato di griglia che produrrà una mappa di tutti i bersagli situati nel calcestruzzo. Usando questo metodo possiamo guardare strati virtuali nell’immagine per determinare la profondità degli oggetti e creare una mappa 3D dell’immagine.
Analisi dei dati GPR
Le onde GPR viaggiano attraverso molti materiali diversi. Diversi tipi di terreno, calcestruzzo, materiale di riempimento, detriti e quantità variabili di saturazione dell’acqua hanno tutti diverse proprietà dielettriche e conduttive che influenzano le onde GPR e quindi l’interpretazione dei dati GPR. Sebbene le immagini dei dati siano visualizzate sullo schermo, richiedono comunque a qualcuno con esperienza sul campo di interpretarle al fine di determinare con precisione i risultati.
Quanto può andare in profondità?
Questa è probabilmente una delle domande più frequenti. Nella maggior parte dei casi è possibile determinare un intervallo di profondità stimato con precisione basata sul materiale del sottosuolo e sulla frequenza dell’antenna GPR. Per le applicazioni che richiedono una risoluzione più elevata, come la posa di armature o condotte in calcestruzzo, viene utilizzato un sistema GPR a frequenza più elevata (1.000 MHz). Ciò fornirà dettagli ad alta risoluzione fino a circa 24 pollici di profondità. Le applicazioni che richiedono una penetrazione più profonda nel terreno richiedono una frequenza più bassa (da 12,5 MHz a 500 MHz). A seconda del materiale del sottosuolo, la gamma di profondità può variare da pochi centimetri a decine di metri.

Funzionamento del sistema monostatico

 

funzionamento del sistema bistatico